Quella del Gargano è notoriamente una delle zone balneari più belle d’Italia, e la sua costa vanta un immenso patrimonio fatto di calette, grotte e piccole baie delle volte difficili da raggiungere via terra.

Ecco perché è fortemente consigliato scoprire la costa garganica dal mare, magari a bordo di una barca a vela che consenta di ammirare il paesaggio da una nuova prospettiva e avvicinarsi al litorale per coglierne al meglio ogni aspetto morfologico o per scorgere meglio gli antichi trabucchi (una costruzione in legno adibita alla pesca) o le torri saracene dislocate lungo tutta la costa.

isole tremiti

Uno degli itinerari in barca a vela più interessanti per quel che riguarda il Gargano, è quello che va da Vieste a Rodi Garganico, durante il quale sarà possibile vivere e respirare la vera essenza di questo angolo di Puglia.

Poco dopo la partenza da Vieste, in direzione Peschici, sarà possibile scorgere Baia dei Colombi, incastonata tra scogliere ricoperte da una fitta vegetazione tipica della macchia mediterranea. A pochi minuti di navigazione sarà possibile scorgere il Trabucco di Molinella, ancora oggi adoperato in occasione di sagre ed eventi speciali, ed il bellissimo costone roccioso che accompagna la nostra veleggiata sino a raggiungere Peschici.

Qui è possibile ammirare le bellissime spiagge della zona, tra tutte la Baia di Manacore e la spiaggia di Zaiana, e l’antica Torre Usmai. Essa ha una base tipicamente quadrangolare e venne eretta nel XVI secolo, dal mare dà ancora oggi l’impressione che vi sia qualcuno pronto ad avvistare le navi in avvicinamento e dare l’allarme. A pochi minuti di navigazione è possibile scorgere un altro trabucco, detto Trabucco di Monte Pucci, e la bellissima insenatura che segue.

Questa è raggiungibile soltanto dal mare, per cui è preferibile gettare l’ancora in zona e approfittare della protezione dal vento offerta dalle alte pareti rocciose per fare un bagno e magari raggiungere la spiaggia di rocce sulla quale si affaccia la sovrastante macchia mediterranea, pini e ginepri su tutti. 

Riprendendo la nostra veleggiata incontriamo subito dopo la famosa Torre di Monte Pucci, che domina una scogliera anch’essa inaccessibile via mare e che presenta una spiaggia di rocce che gode dell’ombra dei pini sovrastanti, il che rende l’atmosfera particolarmente invitante e rilassante. A seguire si presenta la Spiaggia di Calenella e l’incantevole Spiaggia di Murgia della Madonna, letteralmente avvolta dai pini e particolarmente indicata a chi desidera trovare il giusto relax in un litorale tranquillo e poco affollato, in cui non sono presenti né lidi né servizi al turista. 

A seguire incontreremo una lunga serie di spiagge di sabbia e lidi attrezzati che si susseguono, e dove val la pena certamente di gettare l’ancora per un ultimo bagno rinfrescante prima di raggiungere Rodi Garganico ed il suo porto, meta finale di questa bellissima vacanza in barca a vela lungo la costa del Gargano. Se desideri noleggiare una barca a vela in Puglia e scoprire le bellezze del litorale garganico, questo itinerario è perfetto per soddisfare la tua sete di natura e avventura.

Letto 367 volte